Lo spritz, da aperitivo dei veneziani a mania nazionale

di Massimo Bernardi

Lo spritz veneziano

Lo Spritz, l’aperitivo del tardo pomeriggio prediletto dai veneziani per la loro ombra, oggi è un’ossessione nazionale. In Veneto si fa in molti modi, ma il più comune, e il migliore, è un semplice bicchiere di prosecco con 2 o 3 cubetti di ghiaccio, allungato con Aperol e un goccio di acqua frizzante. Decorato con una fettina di limone o di arancio e—importante ma curioso—con un’oliva verde.

Le varianti sono il vino bianco o l’acqua gasata, e il Campari o il Cynar, ma il mio spritz di riferimento è con l’Aperol, un amaro più armonioso del Campari, meno alcolico di molti vini (11%), che tra gli ingredienti più o meno segreti contiene rabarbaro, arancio amaro e estratto di genziana.

Che sia di origine Austro-Ungarica o meno (sembrerebbe di sì, vista la presenza dell’oliva nella ricetta originale) bere uno spritz all’ora dell’aperitivo è diventata una mania collettiva. Dolce-amaro, agrumato e frizzante, anche un po’ salato, e tuttavia sufficientemente  leggero, se ben preparato è un gradevole inizio serata per chi ha lo stomaco vuoto, e un dono divino nei pomeriggi di gran caldo.

Siete anche voi tra gli italiani fedeli al rito dello spritz? Dove avete sorseggiato il migliore? Oppure avete altri gusti? E in questo caso, qual è il vostro aperitivo preferito? [Immagine Flickr/Utente: Funk Tong].

24 Commenti

avatar

renato

circa 10 anni fa - Link

Dici beni in Veneto e' un istituzione ed ogni osteria ha la sua versione. Da bere assolutamente con i cicchetti, stuzzichini tipo tapas, anche qui ogni osteria ha le sue specialita'. Ad esempio Al Marca vicino a Rialto e' un ottima scelta per spritz e cicchetti.

Rispondi
avatar

antonio

circa 10 anni fa - Link

aperitivo preferito? Pint of milk

Rispondi
avatar

doc

circa 10 anni fa - Link

Nella mia zona la variante prevede il Vermentino al posto del prosecco ed il generico bitter al posto dell'Aperol. Il suo nome è "la bicicletta".

Rispondi
avatar

giulio

circa 10 anni fa - Link

L'aperitivo per me ha il sapore dell'Americano.

Rispondi
avatar

Davide Cocco

circa 10 anni fa - Link

Quand'ero giovine io (l'altro ieri) lo spritz era molto più semplice: vino bianco (frizzante o meno) e acqua frizzante. Io a quella versione sono legato, ma la uso più come dissetante che come aperitivo. Se invece devo scegliere un aperitivo: Durello oppure Orval.

Rispondi
avatar

nicola a.

circa 10 anni fa - Link

Ma "aperitivo" è un pò generico, prima di che? Per un decente desinare, parlando di bere miscelato, concordo per l'Americano, oppure semplicemente bitter campari ghiacco 3 fette arancio e soda, Per una bella e lunga sosta gourmet, prima dell'aperitivo al tavolo, direttamente nel bicchiere due dita di vodka (buona)molto ghiaccio e 3 fette di lime, oppure un baby scotch (lowland o speyside)liscio. Non sono un devoto del martini cocktail, anche se riconosco che è il numero uno.

Rispondi
avatar

Luigi

circa 10 anni fa - Link

Qui a Milano lo Spritz non mi pare molto popolare. Io vado di Negroni sbagliato.

Rispondi
avatar

Kapakkio

circa 10 anni fa - Link

Lo spritz qui al SUD non ha ancora preso piede. Per me l'aperitivo di quando ero giovane era campari e gin o aperol e cedrata. Oggi direi bollicine o un negroni.

Rispondi
avatar

Lucio

circa 10 anni fa - Link

c'è una differenza fondamentale fra venezia (e il veneto) e il resto del mondo. una differenza che sta frenando l'affermazione dello spritz come unico aperitivo possibile. qui a venezia lo spritz è nel "paniere istat" dei beni calmierati. in nessun bar fuori da piazza san marco lo si paga più di tre euro, e questo è determinante quando si deve scegliere fra uno spritz e un americano o negroni, due aperitivi che per me hanno pari dignità. confermo il primo commento, oggi il Mercà è il posto dello spritz dei veneziani. ma quasi ogni bar lo fa molto bene o molto bene. qui se non si sa fare lo spritz si può tranquillamente chiudere... devo tirare le orecchie a massimo, hai dimenticato la variante al Select, non la più diffusa ma decisamente la più verace, visto che il Select è nato a Venezia e ancora oggi viene prodotto qui in zona e venduto solo qui. anche sulla preferenza per l'aperol avrei da ridire, un po' troppo dolce, decisamente meglio il campari, ma questo dipende dai gusti...

Rispondi
avatar

alessandro

circa 7 anni fa - Link

confermo tutto

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 10 anni fa - Link

Secondo me , per l'Ape, è buonissimo. Ne berrei 2Lt a botta!

Rispondi
avatar

Ivan Pasinato

circa 10 anni fa - Link

In brianza è diffuso il bianco sporco (in dialetto "bianc spurc"): vino bianco fermo freddo e una "sporcata" di campari bitter rigorosamente, fino ad ottenere una colorazione rosso tenue. Molto importante: non ammette decorazioni nè ghiaccio!

Rispondi
avatar

Rossella

circa 10 anni fa - Link

Il migliore me lo gusto quando torno a casa. L'arrivo ad Udine coincide con lo Spritz da Contarena, un locale storico, in un posto piacevole e gli interni eleganti. Nonchè per inciso uno dei posti invidiati quando ero universitaria e avevo paura ad entrarci. Lo Spritz è servito con una fetta di arancia (da sapore sempre fantastico) e alcuni stuzzichini. Assolutamente sono per lo Spritz all'aperol, ho provato anche quello cosidetto bianco, ma il rosso è migliore. Se per strada a Udine (o credo anche in altre cittadine del nord est) vedete gente che lo beve a mezzogiorno, non stupitevi. E' nato non come aperitivo serale, ma mattutino. E' diventato serale quando gli studenti universitari si sono "imposssessati" del concetto di aperitivo

Rispondi
avatar

Dan Lerner

circa 10 anni fa - Link

Stamane il "Gastronauta" Davide Paolini ha dedicato la sua ora su Radio24 proprio allo spritz, e ponendo agli ascoltatori chiamati ad intervenire proprio le due fatidiche domande: "Per voi Aperol o Campari?" "Dove il vostro, e dove il migliore?". Dopo il "caso Repubblica" abbiamo un "caso Radio24"? P.S.: per me senz'altro Campari, al Bancogiro dietro al mercato del pesce di Rialto

Rispondi
avatar

dtm

circa 10 anni fa - Link

se non siete veneti non potete capire lo spritz :D è più di un aperitivo: andate il mercoledì sera in piazza delle erbe a padova e capirete.

Rispondi
avatar

Niccolò

circa 10 anni fa - Link

quando ero un ragazzino di scuola e senza paghetta, l'aperitivo era un bianco "macchiato" con l'aperol la cosa più vicina allo spritz che ho bevuto è stata la "bicicletta" citato dall'utente doc ora spazio abbastanza, dipende dalle occasioni o da come mi gira al momento.. vado dal prosecco macchiato Campari all'Americano, dal Campari e gin o Campari e vodka al Negroni sia classico che "sbagliato"... oppure, semplicemente bicchiere di vino

Rispondi
avatar

Luca Ferraro

circa 10 anni fa - Link

Da buon veneto spriz mattina,pomeriggio e sera. rigorosamente prosecco,aperol,acqua frizzante, fettina di arancia e oliva gigante. Luca

Rispondi
avatar

il_morto

circa 10 anni fa - Link

il migliore? sembrerà incredibile, ma l'ho bevuto al bar "il mondo di alice", a bergamo. sarà un retaggio del passato veneto delle terre bergamasche?

Rispondi
avatar

alessandro

circa 7 anni fa - Link

austro ungarico? SI, visto l'uso di una parola TEDESCA, "spritz" significa "spruzzare". In altoadige lo spritz non prevede il "colorante" infatti per distinguere quello aromatizzato all'aperol si dice il "veneziano".

Rispondi
avatar

gaspare

circa 4 anni fa - Link

..ne ho bevuti tanti spritz in giro per l'italia..e non per fare pubblicità ,ma fatto bene come in un bar di alessandria (trenobar) non l'avevo mai bevuto..provatelo!!!!

Rispondi
avatar

Costantino Rover

circa 1 anno fa - Link

Sicuramente preferisco la versione con il Select. L'originale. Più equilibrato è una via di mezzo tra Campari ed Aperol ma con una accesa nota profumata che manca agli altri. In Veneto costa 3/3,50 €, non capisco perché altrove parta dai 7€ come se fosse un cocktail internazionale.

Rispondi
avatar

Costantino Rover

circa 1 anno fa - Link

Consiglio il BIANCOROSSO, tipico dell'alto vicentino.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.