Lamarein Josephus Mayr 2007 | Appassiamo anche il lagrein

di Andrea Gori

lamareinForse appassire i grappoli è una moda e non solo in Valpolicella. Dopo Amarone e merlot e cabernet, perchè non puntare anche su qualche autoctono di grido? E cosa c’è più di moda e ricercato del lagrein in Alto Adige? Qualcuno lo ha fatto e, credemi, non è stato facile mettere il naso sopra quel vulcano di sensazioni che è il Lamarein di Josephus Mayr, anzi sulla bottiglia numero 79 sulle 100 prodotte. Un piccolo miracolo insomma, visto che per averne una bottiglia pare che occorra passare tutto il Vinitaly sui ceci davanti allo stand di Mayr. Vediamo se ne vale la pena (a noi per fortuna l’ha portata un amico enotecaro di Firenze).

Indescrivibile il colore, è quasi un maelstroem di melanzana cangiante, così cupo che ti ci perdi all’istante. Un istante prima di essere stordito dai profumi ovviamente. Marmellata di lamponi e di ribes, tabacco e cannella, legno ovviamente ancora ben presente (dopo 17 mesi di barrique!) more, prugne, caramella inglese, cassis, tabacco e cacao, pepe verde, agrume candito. In bocca è un bel macigno con un corpo deciso e penetrante, tannini superbi e finissimi che lasciano immaginare meraviglie in prospettiva ma già si godono un poco. Caldo un poco (15° alcolici) ma l’estratto è tale che non ce ne preoccupiamo, finale candito e di amarena sotto spirito, macchia bocca e gola in un crescendo fruttato che si assottiglia sempre più verso la spezia dolce. Il finale però grazie ad una buona acidità lo mantiene dritto e vivo tant’è che ne bevi un altro sorso molto volentieri. Gli dai un 88 ma vorresti aspettare qualche annetto per dargli un sonoro 95.

Si può discutere sul significato di un vino così, ma non sul fatto che è un piccolo prodigio di eleganza, concentrazione, potenza e classe. Ne riparliamo però tra 10 anni, ok?

Andrea Gori

Quarta generazione della famiglia Gori – ristoratori in Firenze dal 1901 – è il primo a occuparsi seriamente di vino. Biologo, ricercatore e genetista, inizia gli studi da sommelier nel 2004. Gli serviranno 4 anni per diventare vice campione europeo. In pubblico nega, ma crede nella supremazia della Toscana sulle altre regioni del vino, pur avendo un debole per Borgogna e Champagne. Per tutti è “il sommelier informatico”.

17 Commenti

avatar

Riccardo

circa 11 anni fa - Link

Gli dai 88 ma vorresti dargli 95... giudicare i vini dai numeri è peggio che fare vini "passiti"...

Rispondi
avatar

Fabio Cagnetti

circa 11 anni fa - Link

sarà la rima, ma "è quasi un maelstroem di melanzana cangiante, così cupo che ti ci perdi all’istante" si candida immediatamente al carciofino d'oro :)

Rispondi
avatar

Dan Lerner

circa 11 anni fa - Link

La vera verità è che tutto il post è stato scritto con questo obiettivo in mente: il Gori è gelosissimo dei successi di Caf e Mattei! ;-)

Rispondi
avatar

patrizio mengozzi

circa 11 anni fa - Link

Secondo me è già buono adesso, e anche alla grande! Era ora che si parlasse di questo vino.Qualche settimana fa con amici abbiamo fatto una verticale dal 2001 al 2006, mancava il 2002 e non so nemmeno se l'abbia fatta. Consigliata davvero! Per saperne di più potete trovare qualcosa qui: http://ilcampovinato.splinder.com/tag/lamarein Saluti.

Rispondi
avatar

MichiCavallante

circa 11 anni fa - Link

Dopo il Winefestival di Merano, con una combricola di amici si decide di andare a mangiare in un ristorante ad Aldino. Scelto il mangiare si passa alla carta dei vini. Con grande stupore leggo che in carta c'è proprio il Lamarein di Mayr. Lo scegliamo per bercelo a fine pasto con un piatto di formaggi. La richiesta di poterne portare via due bottiglie è stata una conseguenza logica. Con questo articolo mi avete fatto tornare a quella cena e mi avete fatto "sentire" di nuovo il sapore di quel vino intensissimo in bocca. Grazie!

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 11 anni fa - Link

Merano 2 anni orsono. Cena del sabato da Zum Löwen (Tesimo). Il titolare ci presenta il nuovo spazio con annessa cantina. Vedo il Lamarein 2004; lo chiedo per la cena e lui mi dice: "Nein, ne ho poche bottiglie e preferisco invecchiarlo". Tutto condoito dalla parlata "sturmtruppen". A quel punto il fiero alleto Musolesi pasteggia con altro. Aspetto il 2013 per l'unica 2003 di cui dispongo.Che ne dite, chiediamo a Josephus di farne qualche bottiglia in più?

Rispondi
avatar

Pierpaolo Rastelli

circa 11 anni fa - Link

Mi sa che l'ottimo (degustatore e divulgatore) Gori stavolta si sia confuso. Grazie a Dio non si fanno 100 bottiglie all'anno di Lamarein sennò altro che 35/45 euro in enoteca: c'era da far impallidire Enzo Pontoni e il suo mitico Calvari. Se ne produce circa trenta volte di più di quanto detto. Ma che cos'è allora 79/100? Il voto di qualche detrattore del vino in questione, che pur non mancano? No. Semplicemente è che il numero della riproduzione (Acquaforte? Litografia?) di Oswald von Wolkenstein, personaggio mitico in Alto Adige, poi trasposta tal quale in etichetta e che immagino sia appesa nello studio privato di Josephus, personaggio altrettanto mitico. Almeno per la viticoltura e per quello che rappresenta in Adige per tanti piccoli produttori. Piccola nota a margine: quando lui appassiva i suoi grappoli il termine autoctono neanche circolava. L'appassimento per Josephus è uno stile, un marchio indelebile. Avete mai assaggiato il suo Santa Maddalena? La piccola parte di lagrein contenuta (circa il 10%, ma può variare) è raccolta in sovramaturazione, probabilmente una prima cernita dei grappoli non più destinati al Lamarein o al Reif. Quest'ultimo, Composition Reif, un tempo taglio paritario di cabernet e lagrein, oggi puzzle composito di più vitigni bordolesi con una spruzzata d'immancabile legrein, è un vino suggestivo, prodotto con una maturazione tirata sempre al limite e con il cabernet appassito in pianta mediante torsione del peduncolo. D'altro canto lui sta nel punto più caldo dell'Alto Adige, una conca tra il Renon e lo Sciliar dove fa caldo veramente. Più di alcune zone del centro Italia, tipo alcuni alti vigneti del Chianti, per intenderci. Non ricordo quale sia la prima annata del Lamarein ma son convinto che il mio primo assaggio era 1995 bevuto al Vinitaly 1998. Già allora era un vino di consolidata fama tra gli appassionati, lontano dalle mode, assaggio prediletto di una visione molto personale dell'enologia atesina.

Rispondi
avatar

Antonio Tomacelli

circa 11 anni fa - Link

Vado a prendere i ceci per il Gori....

Rispondi
avatar

Pierpaolo Rastelli

circa 11 anni fa - Link

Lascia perdere. Quello li mette in ammollo, li cucina e poi ci abbina un Chianti Rùfina così Romanelli è contento. :-)

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 11 anni fa - Link

infatti leggendo a giro mi pareva che fossero quasi sempre oltre le 2000 bottiglie almento (3-4 barriques). E non avendolo mai visto prima ignoravo la rarità dell'etichetta. Comunque, poco importante ciò che sta fuori, molto meglio ciò che sta dentro!

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 11 anni fa - Link

Ma di che vi lamentate, Come sempre, se non ne scriveva il Gori, i fiorentini continuavano a pensare che "lamarein" fosse il ghiacciolo alla ciliegia!!

Rispondi
avatar

Roberto Casini

circa 4 anni fa - Link

Egregio sig. Gori lei ha decantato tanto quel lagrein prodotto da Lamarein i parlato di questa bottiglia segnata con un sigla 79/100 oggi 18 Febbraio2017 sto bevendo la suddetta se vuole la foto mi dica come fare per fargliela avere

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 4 anni fa - Link

la può spedire da Burde! Trattoria Via Pistoiese 6rosso 50145 Firenze. Ma sta bevendo proprio la 79/100 ?

Rispondi
avatar

Stefano

circa 4 anni fa - Link

Le etichette del Lamarein sono tutte 79/100 !!!!!! È riferito al disegno non é il numero della bottiglia. saluti

Rispondi
avatar

Mauro Guglielmi

circa 3 anni fa - Link

Buonasera Andrea. Ho letto con piacere le vostre note sul Lamarein. Io ho 2 bottiglie del 2004 ... Ha idea del valore di mercato?

Rispondi
avatar

Mauro Guglielmi

circa 3 anni fa - Link

Buonasera Andrea. Ho letto con piacere le vostre note sul Lamarein. Io ho 2 bottiglie del 2004 … Ha idea del valore di mercato?

Rispondi
avatar

Peter Gasser

circa 2 mesi fa - Link

ho in vendita un Lamarein del 1999... 3482694161

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.