Il vino dello chef risolve una volta per tutte l’annoso problema degli abbinamenti

di Leonardo Romanelli

Metti due chef impegnati nella ristorazione, ma anche appassionati di vino. Il risultato? Una linea di vini che porta il loro nome, fatta insieme alla Cantina Monfort di Lavis. I protagonisti sono Luigi e Luca Sforzellini che insieme a Lorenzo Simoni, il proprietario della cantina, hanno creato 6 nuove etichette. Un cuoco in cantina? L’idea non è peregrina, prima dell’avvento degli enologi, era in uso la figura dell’assaggiatore (Giulio Gambelli docet) che metteva a disposizione soprattutto la sua esperienza gustativa per assemblare i vini. E perché no, allora, un cuoco, che fa dell’abbinamento dei sapori il suo credo fondamentale? Come recita il comunicato stampa sono vini “capaci di accompagnare ad una nuova esperienza”, in pratica sono vini nei quali si ricerca eleganza e piacevolezza a costi contenuti, dove la ricerca degli abbinamenti è molto precisa e attenta. Potrebbe essere una nuova strada che si apre, quella del dialogo tra professionisti del settore che possono, in questo modo, capire meglio le esigenze l’uno dell’altro, sempre con l’occhio attento a chi poi, quel vino, deciderà di comprarlo

LS SFORZELLINI Trento Doc Brut Metodo Classico: Prodotto in zona collinare di Trento e Pergine Valsugana (Tn). Bel colore paglierino, scarico, con note fragranti al naso, con cenni floreali e crosta di pane più evidente. Ingresso in bocca fine, delicato, non larghissimo, cerca la gola in maniera piacevole, dall’effervescenza sicura e continua 79
ABBINAMENTI CONSIGLIATI DALLA CANTINA E DAGLI CHEF Con antipasti saporiti, primi piatti con sugo di pesce, fritture miste, crostacei, pesci bolliti, salsati.

LS SFORZELLINI Vigneto delle Dolomiti IGT Pinot Grigio Ramato 2011: Colore ramato, intrigante, ben definito Naso articolato, dove si combinano elementi fruttati, come pera e mela matura, a cenni di spezie ed erbe aromatiche variegate. Al gusto è sapido, di buon peso, succoso, vitale in bocca grazie all’acidità. Finale in crescita 83

LS SFORZELLINI TRENTINO DOC Gewuerztraminer 2011: Proveniente dalla zona collinare della Valsugana, località Cirè di Pergine (500 mt). Bel colore paglierino deciso, carico, con riflessi dorati. Naso in cui si avvertono subitamente gli elemento classici del vitigno come rosa, poi si amplia con elementi di frutta tropicale e spezie come cannella e noce moscata, quindi pesca e albicocca matura. Bell’impatto in bocca, sapore pieno, molto avvolgente, soffice ed equilibrato con retrogusto prolungato 81
ABBINAMENTI CONSIGLIATI DALLA CANTINA E DAGLI CHEF Ottimo come aperitivo, esalta l’accostamento con antipasti a base di verdure, crostacei, pietanze saporite e gustose, carni bianche, formaggi da fine pasto e dolci poco zuccherati.

LS SFORZELLINI Teroldego Rotaliano Doc 2011: Bel colore rubino, con note appena granate sfumate; al naso sono gli elementi fruttati a prevalere come mirtillo e mora, poi ciliegia matura e cenni erbacei. Bocca austera, succosa, piacevole, con finale sapido 78
ABBINAMENTI CONSIGLIATI DALLA CANTINA E DAGLI CHEF Da giovane si accompagna bene a soufflè di formaggi e a piatti di mezzo; ottimo con la carne salada, selvaggina, arrosti di carni rosse, grigliate di carne, formaggi a pasta dura stagionati.

LS SFORZELLINI Vigneto delle Dolomiti IGT Sauvignon Blanc 2010: Bel colore paglierino, con note verdi vive e ben visibili. Piacevole il naso, dominato dagli elementi vegetali, in particolare erbe aromatiche, poi elementi agrumati come scorza di limone. Piacevole l’ingresso in bocca, sapido e gradevole, lungo, con bella persistenza gustativa e retrogusto intrigante 80
ABBINAMENTI CONSIGLIATI DALLA CANTINA E DAGLI CHEF Si abbina bene con piatti di pesce, verdure non amare, primi piatti con salse a base di formaggio.

LS SFORZELLINI Vigneto delle Dolomiti IGT Miniera AG 47 Cuvèe 2010: È un vino dedicato alle antiche miniere di argento del Trentino, visto che i vigneti di produzione sono situati in tali zone. Colore intenso, vivace, ricco, dal paglierino al dorato. Il naso riscontra elementi minerali, alle quali si uniscono il fruttato di pesca bianca, il floreale di fiori di campo, cenni di erbe aromatiche. Al gusto è largo senza essere eccessivamente opulento, denso e saporito, largo, per un finale di grande intensità e persistenza. 86
ABBINAMENTI CONSIGLIATI DALLA CANTINA E DAGLI CHEF Si abbina ad antipasti, primi piatti a base di pesce e crostacei, carni bianche e rosse, formaggi a pasta molle e semiduri.

avatar

Leonardo Romanelli

“Una vita con le gambe sotto al tavolo”: critico gastronomico in pianta stabile, lascia una promettente carriera di marciatore per darsi all’enogastronomia in tutte le sfaccettature. Insegnante alla scuola alberghiera e all’università, sommelier, scrittore, commediografo, attore, si diletta nell’organizzazione di eventi gastronomici. Mescolare i generi fino a confonderli è lo sport che preferisce.

7 Commenti

avatar

Rossano Ferrazzano

circa 7 anni fa - Link

Boh. Secondo me tutti i produttori italiani facendo il loro vino pensano a come esso starà a tavola, a come riuscirà ad incontrare il cibo. Tutti i produttori italiani che vendono il vino alla ristorazione intrattengono rapporti informativi con chef, sommelier e responsabili di sala. Moltissimi produttori italiani danno in retroetichetta indicazioni più o meno precise di favorevole abbinamento. Certo, prendere chef famosi e comunicare in pompa magna l'operazione dedicandogli addirittura una nuova linea di etichette impatta con molta maggior forza nella comunicazione di settore. Ma potrebbe essere anche un autogoal. Qualcuno potrebbe pensare che non solo i vini degli altri produttori, ma anche le altre etichette di Casata Monfort non sono stati pensati per essere bevuti accompagnandoli al cibo.

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 7 anni fa - Link

Avrei un commento in moderazione da tre giorni :-)

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 7 anni fa - Link

Avrei un commento in moderazione da quattro giorni :-)

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 7 anni fa - Link

Avrei un commento in moderazione da cinque giorni :-)

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 7 anni fa - Link

Avrei un commento in moderazione da sei giorni :-)

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 7 anni fa - Link

Avrei un commento in moderazione da sette giorni :-)

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 7 anni fa - Link

Vabbè dai, otto giorni! :-)

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.