Montecatini Slow Wine 2018 in 5 assaggi fulminanti

Montecatini Slow Wine 2018 in 5 assaggi fulminanti

di Alberto Muscolino

Uno dei buoni propositi che ho segnato in cima alla “lista dei buoni propositi” per questa fine dell’anno è molto semplice: rileggere gli appunti, preferibilmente, prima della fine dell’anno. Non si possono sprecare quelle poche note di senso compiuto, scritte … continua »

Rossignol Trapet, la grazia e la forza di Gevrey Chambertin

Rossignol Trapet, la grazia e la forza di Gevrey Chambertin

di Andrea Gori

Ogni volta che scrivo un pezzo sulla Borgogna mi sento come uno studioso di paleontologia, prima ancora che geologo. Prima di addentrarmi su suoli, depositi calcarei, marini e quant’altro, prima ancora di cominciare ad elencare le meraviglie storiche del terziario … continua »

Laluci, il grillo e i suoi due antenati in verticale 2010-2017

Laluci, il grillo e i suoi due antenati in verticale 2010-2017

di Andrea Gori

E’ tempo di rivedere le vostre idee sul grillo, il vitigno bianco forse più di moda in Italia e quello cui in Sicilia si stanno dedicando più ettari, quasi tutti quelli che un tempo erano chardonnay e altre uve … continua »

Piccolo manuale sulla grappa fatta bene (parte seconda)

Piccolo manuale sulla grappa fatta bene (parte seconda)

di Thomas Pennazzi

Raggiungere il Friuli è sempre un piccolo viaggio, per un lombardo. Ma lo si compie volentieri quando la meta è il più celebrato produttore dell’acquavite italiana, la famiglia Nonino.
La qualità della loro grappa non mi era certo ignota, … continua »

La relazione segreta tra i Vini di Anna e l’Etna

La relazione segreta tra i Vini di Anna e l’Etna

di Redazione
Alessandra Corda è umanista di formazione (Laurea in storia del teatro). In un pezzo di vita londinese ha ottenuto il suo primo certificato enofilo (WSET). Alterna vicende di copywriter alla frequentazione di corsi AIS, si è diplomata sommelier nel 2016. continua »
Cantina Urbana, a Milano è arrivato il vino in città

Cantina Urbana, a Milano è arrivato il vino in città

di Jacopo Cossater

Quello delle urban wineries è fenomeno che si è sviluppato soprattutto negli Stati Uniti d’America a partire dall’inizio del decennio scorso. Realtà produttive la cui sede si trova all’interno dei confini cittadini che possono fare affidamento su un network di … continua »

Champagne Bruno Paillard Blanc de Blancs in verticale 2012-1996

Champagne Bruno Paillard Blanc de Blancs in verticale 2012-1996

di Andrea Gori

Si può dedicare tutta la propria vita allo Champagne, e avere sempre e comunque nel cuore un solo vitigno. Monsiuer Bruno Paillard non ha mai fatto mistero di adorare lo chardonnay, e di ritenerlo la quintessenza della Champagne. Per esprimerlo … continua »

Montalcino prima del Brunello

Montalcino prima del Brunello

di Andrea Troiani

In inglese si direbbe “thick as thieves”. Oppure “buddy-buddy”. O, se preferite, “hand in glove”, e qui già ci avviciniamo di più, per una parte del corpo e per un indumento, a quella locuzione italiana che è meno elegante e … continua »

Un algoritmo, vi prego, anche per classificare i generi vinicoli

Un algoritmo, vi prego, anche per classificare i generi vinicoli

di Pietro Stara

Non sto a farla lunga perché dalla regia mi dicono che qui siamo un blog. Sia che siate figli e figlie impure della Grammatica Universale e della separazione tra la sintassi e la semantica, sia che siate eternamente riconoscenti alla … continua »

Fabrizio Gallino e la sua idea di Valle d’Aosta in 9 vini

Fabrizio Gallino e la sua idea di Valle d’Aosta in 9 vini

di Samantha Vitaletti

“Cosimo salì fino alla forcella d’un grosso ramo dove poteva stare comodo, e si sedette lì, a gambe penzoloni, a braccia incrociate con le mani sotto le ascelle, la testa insaccata nelle spalle, il tricorno calcato sulla fronte. Nostro padre continua »

Cos’è (e cosa non è) il vino artigianale

Cos’è (e cosa non è) il vino artigianale

di Emanuele Giannone

“Artigianale” è uno di quei lemmi evocativi e dal notevole portato eidetico (piccolo, manuale, meticoloso, morigerato etc.) tipicamente abusati nel mainstream e da soggetti la cui artigianalità si limita forse all’esercizio della masturbazione. In questo senso, gli sbandieratori di artigianato … continua »

Piccolo manuale sulla grappa fatta bene (parte prima)

Piccolo manuale sulla grappa fatta bene (parte prima)

di Thomas Pennazzi

La grappa è ancora affetta da un pregiudizio difficile da rimuovere, perlomeno tra gli italiani: si tratta davvero di un distillato minore, un sottoprodotto della vinificazione degno solo di gente di fatica e soldatesche alpine, tale per cui i conoscitori … continua »

Scuropasso, la via diritta verso il pas dosè

Scuropasso, la via diritta verso il pas dosè

di Giorgio Michieletto

“Non ho ancora scoperto un pas dosè d’Oltrepò davvero convincente”.
“Allora devi andare da Scuropasso“.

Suona più o meno così il dialogo fra un curioso (io) e un giovane produttore di metodo classico (Alessio Brandolini) che ci indica la … continua »